For Guitar op. 237

TERESA PROCACCINI
For Guitar op. 237
per chitarra (2015)
EP 8736
Durata 4’00
Edizioni Edi-Pan, Roma – 2015

Stampa disponibile su www.contempostore.com
Download disponibile su www.ebooks.contempostore.com

COD: EP8736 Categoria: Tag:
Data Roma, 2015
Edizione Roma, Ed. Edi-Pan 2015 EP 8736
Durata 4’00
Prima esecuzione Marco Del Greco, chitarra – Alessandria, 26/09/2015

Breve suggestivo lavoro, che mette efficacemente in rilievo le caratteristiche espressive dello strumento. – 0pera commissionata dal 20° Convegno internazionale di Chitarra di Alessandria (2015) ed è stata indicata dalla Rivista “SEI CORDE” come “la composizione del mese” con la critica seguente:

Teresa Procaccini è un nome di grande rilievo nel campo della musica, sia come compositrice sia come didatta e organizzatrice di eventi. Il suo curriculum è ricchissimo e, dagli studi accademici condoti con Germani, per ciò che concerce il diploma di organo, e con Virgilio Mortari per la composizione, la sua produzione si è dipanata tra brani per strumento solo (in particolare il pianoforte e l’organo), concerti e opere teatrali per la gioventù e per spettacoli teatrali.
La sua poetica musicale è legata alla tradizione, sempre mediata dalle novità della contemporaneità della vita artistica. Delicate e sensibili, le sue musiche si collocano sempre in un contesto di alta qualità e sapienza della scrittura.
Il 20° Convegno internazionale di chitarra di Alessandria ha commissionato alla compositrice un’opera per chitarra e ne è venuto fuori questo intenso brano: For Guitar op. 237.

Il lavoro, anche se non si presenta nella veste grafica più accattivante e a prima vista può sembrare un po’ scarno nella scrittura, rivela sia alla lettura attenta, sia all’esecuzione, una sapienza e una ricerca delle peculiarità più intime della chitarra. Tutto sorge da un intervallo di seconda minore che si sviluppa poco a poco e da una scrittura monodica ci si sposta ad una polifonia essenziale, ma puntuale e precisa.
All’Andante molto espressivo della prima sezione si contrappone, nella parte centrale, un andantino ansioso più mosso e un po’ ruvido, come sviluppo ulteriore dell’idea che sorregge l’intera composizione.
La sezione conclusiva riprende l’incipit dissolvendo il materiale.
Un bel lavoro! Grazie Maestro Procaccini per il regalo fatto alla letteratura per chitarra e grazie al comitato scientifico del 20° Convegno internazionale di chitarra di Alessandria per la commissione. Peccato che sia solo un brano.

Demo Partitura

For Guitar op. 237 per chitarra – pagine 1 di 2

[gview file=”https://www.teresaprocaccini.it/wp-content/uploads/2016/04/EP8736_demo.pdf”]