Un cavallino avventuroso op. 23

TERESA PROCACCINI
Un cavallino avventuroso op. 23
per pianoforte e voce recitante (ad libitum) (1960)
EP 7521
Durata 16'00″
Edizioni Edi-Pan, Roma – 1986

Disponibile su www.contempostore.com

Data Foggia, luglio 1960
Edizione Roma, Ed. Edi-Pan 1986 EP 7521
Durata 16’00 (17’35 con voce recitante)
Testo Teresa Procaccini
Movimenti 1. Fuga nel bosco – 2. Sogno – 3. Solitudine – 4. Plenilunio e Marcia – 5. Rimpianto – 6. Ritorno
Prima esecuzione Foggia, 20/3/62 – Ornella Vannucci Trevese, pianoforte
Discografia LP Edi-Pan MB 703 (1984) (Italia)
CD Nuova Era Records 7280 (1997) (Italia)
Maria Ausilia D’Arcangelo, pianoforte – Valeria Ciangottini, voce recitante

Il titolo di questo lavoro fu ispirato all’autrice dal carattere brioso e saltellante del tema del 1° pezzo. Così pensò di scrivere la storia di un cavallino che scappa dalla sua comoda stalla perché aspira a orizzonti più ampi e piacevoli:
Fuga nel bosco. A questo punto la creazione musicale e quella della fiaba procedettero di pari passo e venne a delinearsi anche la forma: una Suite di sei pezzi che presero il nome dei vari momenti della storia.
Sogno: il cavallino stanco dopo la fuga nel bosco, si addormenta sotto una quercia e fa dolci sogni.
Solitudine: al risveglio si ritrova solo e un po’ spaventato al buio.
Plenilunio e Marcia: per fortuna il sorgere della luna gli dà coraggio e si rimette in marcia allegramente.
Rimpianto: mentre s’inoltra tra gli alberi un ritmico, misterioso rumore lo terrorizza e gli fa desiderare la sua tiepida stalla.
Ritorno: la decisione di ritornare subito indietro, correndo all’impazzata verso casa.
Di questo pezzo l’autrice ha realizzato altre tre versioni: per orchestra, per 9 strumenti e voce recitante, per pianoforte a 4 mani intitolata, quest’ultima, Little horse’s story.